Con il Decreto Ministeriale del 23 giugno 2016, sono operativi gli incentivi alle rinnovabili elettriche diverse dal fotovoltaico. Il provvedimento incentiva gli impianti eolici, idroelettrici, geotermici, a biomassa e biogas e i solari termodinamici.

Il budget previsto è di 435 milioni di euro. Per gli impianti più piccoli si accede direttamente al bonus facendone richiesta al Gse, per gli impianti di media potenza si deve fare richiesta al Gse per l’iscrizione in un apposito registro ed entrare così in una graduatoria in base a rigorosi criteri di priorità. Per i soli  impianti sopra i 5 Mw è prevista la partecipazione ad aste competitive al ribasso.